Ultima modifica: 13 Agosto 2015

La nuova ECDL

La nuova patente Europea ECDL

Per conseguire l’ECDL Core si deve essere in possesso della “skills card” (valida per tre anni dalla data del rilascio) e sostenere un esame in un qualsiasi Istituto, certificato da AICA e chiamato genericamente “test center”, che si articola in sette prove corrispondenti ad altrettanti moduli, ovvero:

  1. concetti base della tecnologia dell’informazione
  2. uso del computer e gestione dei file
  3. elaborazione di testi
  4. foglio elettronico
  5. database
  6. strumenti di presentazione
  7. reti informatiche

L’esame, svolto al computer, ha la durata di 35 minuti per il primo modulo, e di 45 minuti per tutti gli altri. La percentuale di risposte corrette necessaria per passare l’esame è del 75% (27 domande su 36) per tutti i moduli.

Chi sostiene con successo tutti e sette i moduli consegue la certificazione “ECDL Full”, mentre chi ne supera almeno quattro (a scelta) ottiene la certificazione “ECDL Start”.

Poiché la simulazione ha lo scopo di verificare le competenze del candidato, al suo interno non sono attive alcune funzionalità dei programmi, come la Guida in linea e la descrizione dei comandi; sono inoltre disattivate alcune combinazioni di tasti (come le combinazioni per taglia, copia e incolla) onde evitare un’interruzione accidentale dell’esame. Nelle domande che richiedono l’inserimento di un colore (ad esempio per colorare il testo o una cella) viene accettata qualsiasi tonalità del colore richiesto.

Nuova ECDL

Dal 1º settembre 2013 è in vigore la cosiddetta “Nuova ECDL” (corrispondente italiano della “New ECDL[1]“): una nuova famiglia di certificazioni, proposta sempre da ECDL Foundation e AICA, che hanno sostituito progressivamente le certificazioni ECDL Core, ECDL Start ed ECDL Advanced, che sono rimaste in vigore sino al 30 giugno 2014[2].

La “Nuova ECDL” propone nuovi moduli e consente una maggiore flessibilità, in quanto il candidato può scegliere la combinazione di moduli che ritiene più interessante e utile e chiedere in ogni momento un certificato che attesti gli esami superati.

Più precisamente, sarà possibile conseguire tre tipi di certificazioni: ECDL Base, ECDL Full Standard, ECDL Profile (quest’ultima in vigore dal 1º gennaio 2014), basati su 17 Moduli raggruppati in 3 categorie: Base, Standard, Advanced.

ECDL Base comprende 4 Moduli che forniscono le abilità e le conoscenze essenziali per l’alfabetizzazione digitale:

  • concetti di base del computer
  • concetti fondamentali della rete
  • elaborazione testi
  • foglio elettronico

La certificazione ”ECDL Base” prenderà progressivamente il posto dell’attuale “ECDL Start”, per la quale è, invece, possibile scegliere autonomamente i 4 moduli da sostenere.

I 9 moduli standard puntano a soddisfare le diverse esigenze dei candidati, in base ai loro interessi e ambiti di lavoro:

Anche se ogni modulo è indipendente (per cui il candidato può scegliere quelli che ritiene necessari e ottenerne la relativa certificazione o “ECDL Profile”), è prevista una apposita certificazione “ECDL Full Standard” (che sostituirà progressivamente la “ECDL Core”) per il cui conseguimento è necessario sostenere e superare gli esami relativi ai 4 Moduli Base più i Moduli: Strumenti di presentazione, Collaborazione in rete, Sicurezza informatica.

I 4 Moduli Advanced permettono ai candidati di certificare il possesso di competenze approfondite nei seguenti settori specifici:

  • elaborazione testi advanced
  • fogli elettronici advanced
  • uso delle basi di dati advanced
  • strumenti di presentazione advanced


Torna su