Liceo Scientifico Statale Arturo Tosi > Archivio contenuti > Comunicazioni > Premiazioni Basket Scuola Vita 2015-2016
Ultima modifica: 8 Giugno 2016

Premiazioni Basket Scuola Vita 2015-2016

Agnese Billo della 2G è stata premiata come miglior elaborato al progetto “Basket: una scuola di vita” giunta alla quattordicesima edizione organizzata da Pallacanestro Varese. Congratulazioni.

Agnese Billo della 2G è stata premiata come miglior elaborato al progetto “Basket: una scuola di vita” giunta alla quattordicesima edizione organizzata da Pallacanestro Varese.

Riportiamo alcune foto della premiazione e il tema vincitore:

Invito_premiazioni_basketscuolavita 2015-2016 1

Invito_premiazioni_basketscuolavita 2015-2016 4

Invito_premiazioni_basketscuolavita 2015-2016 3

Invito_premiazioni_basketscuolavita 2015-2016 2

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

“Semplice” è l’unica e penso la più appropriata parola che mi viene in mente pensando a quel mega ragazzo alto 2,08 metri, che ha provato ogni situazione sulla sua pelle.

Un ragazzo davvero meraviglioso, con un sogno ormai realizzato e le sue esperienze tutte da raccontare a noi;

noi che il nostro futuro dobbiamo ancora trovarlo;

noi che abbiamo la certezza che da qualche parte nel mondo il nostro futuro ci sta aspettando .

“Brandon Davies”, questo è il nome di quel baskettaro: un ragazzo di colore che, quando parla e racconta di sé, riesce a far trasparire i suoi sentimenti e le sue emozioni.

Mi ha fatto capire quanto è importante avere un sogno da realizzare, o un obiettivo da raggiungere, per poter andare avanti a crescere, a sperare e a vivere.

Mi ha fatto capire che la felicità principale è quella della propria squadra, quella delle persone a cui voglio più bene e che mi stanno più vicino.

Brandon Davies è stato adottato; ha due fratelli indiani adottati pure loro e una mamma bianca;

quando è in campo non guarda il colore dell’ avversario che ha davanti, vede un essere umano proprio come lui, né migliore né peggiore; solo come lui.

Mi ha insegnato che la scuola è sullo stesso livello d’importanza dello sport, perché se non si va bene a scuola, non si può entrare a far parte di una squadra.

Mi ha insegnato anche che il viaggio è lungo e che, nonostante le difficoltà e gli ostacoli che la vita ripetutamente ci pone davanti, non bisogna arrendersi, ma bisogna andare avanti e dopo aver raggiunto il primo obiettivo , non ci si deve accontentare, ma bisogna volere sempre di più da noi stessi e dalla vita.

Mi ha insegnato che la vita bisogna affrontarla col sorriso, perché se sorridi il mondo ti sorriderà.

Sono una ragazza che ascolta parecchia musica di vari generi e in diverse lingue; in molte canzoni ho sentito la frase “il mio domani è ciò che oggi scelgo” e questo l’ha detto anche Brandon Davies, ricordandomi che tutto è possibile se lo voglio davvero e che, se una persona sogna, il sogno rimane un sogno; mentre, se due amici condividono uno stesso sogno, il sogno diventa realtà.

 

Agnese Billo

 


Torna su