Ultima modifica: 28 aprile 2017

CRAZY FOR FOOTBALL

Martedì 2 maggio p.v. alle ore 21,00 presso il cinema teatro Sociale di Busto Arsizio ci sarà la  proiezione del docufilm di carattere sociale Crazy for FootBall, vincitore del David di Donatello 2017 miglior documentario e Nastro d’argento menzione speciale per la paricolare sensibilità ai temi del sociale.

Il film narra la storia della prima nazionale italiana di calcetto che concorre ai mondiali per pazienti psichiatrici a Osaka.
A fare da filo conduttore un viaggio particolare: un percorso in bilico fra sanità e follia che appartiene a tutti noi. Un film dove i protagonisti sono i giocatori e non la loro malattia, con l’intenzione di combattere i pregiudizi che circondano chi soffre di disagio mentale.
Un’occasione per fare esperienza di una concreta possibiltà di costruire una società inclusiva attraverso una  sana cultura dello sport.

Vi aspettiamo numerosi, l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti!

Martedì 2 maggio p.v. alle ore 21,00 presso il cinema teatro Sociale di Busto Arsizio ci sarà la  proiezione del docufilm di carattere sociale Crazy for FootBall, vincitore del David di Donatello 2017 miglior documentario e Nastro d’argento menzione speciale per la paricolare sensibilità ai temi del sociale.

Un gruppo di pazienti che arriva dai dipartimenti di salute mentale di tutta Italia, uno psichiatra, Santo Rullo, come direttore sportivo, un ex giocatore di calcio a 5, Enrico Zanchini per allenatore e un campione del mondo di pugilato, Vincenzo Cantatore, a fare da preparatore atletico. Sono questi i protagonisti di “Crazy for Football”, il documentario di Volfango De Biasi prodotto da Skydancers con RaiCinema. Il film narra la storia della prima nazionale italiana di calcetto che concorre ai mondiali per pazienti psichiatrici a Osaka.
A fare da filo conduttore un viaggio particolare: un percorso in bilico fra sanità e follia che appartiene a tutti noi. Un film dove i protagonisti sono i giocatori e non la loro malattia, con l’intenzione di combattere i pregiudizi che circondano chi soffre di disagio mentale.
Preenti in sala il regista Volfango De Biasi e lo psichiatra dottor Santo Rullo con la produttrice Carolina Terzi e il direttore generale Legta serie A Marco Brunelli, presenta Valentina Battistini. Un’occasione per fare esperienza di una concreta possibiltà di costruire una società inclusiva attraverso una  sana cultura dello sport.

Vi aspettiamo numerosi, l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti!


Torna su