Liceo Scientifico Statale Arturo Tosi > Archivio contenuti > Alternanza > IL SAPORE DEL BENE ( IN UN MUFFIN)
Ultima modifica: 20 marzo 2019

IL SAPORE DEL BENE ( IN UN MUFFIN)

Lunedì  25 febbraio 2019  la  5 C  ha presentato a genitori e docenti  il  proprio progetto di alternanza scuola lavoro. È stato un momento davvero emozionante durante il quale abbiamo avuto il piacere di ospitare il nostro tutor Ettore Terribili di Coop Lombardia e l’Onorevole Maria Chiara Gadda, alla cui legge ci siamo ispirati per la nostra IFS.

Abbiamo ripercorso  tutte le tappe del nostro lavoro: studio, esperienze, incontri, fino alla elaborazione della business idea e alla scelta della cooperativa come forma di impresa.

“Il sapore del bene” è un market solidale che  nasce dall’idea di utilizzare  un bene confiscato alla mafia per redistribuire eccedenze alimentari. La  sua specificità è che i prodotti vengono anche scambiati con ore di lavoro presso altre cooperative così chi riceve un prodotto collabora a sua volta a far del bene agli altri: il circuito  del bene si autoalimenta  e la dignità delle persone viene salvaguardata e valorizzata.

Grazie all’intervento dell’on. Gadda abbiamo potuto confrontare  il nostro market virtuale con le realtà che la legge 166/2016 ha fatto nascere in tutta Italia e constatare come  un grande cambiamento parta proprio dai nostri comportamenti quotidiani.  Per questo, anche nel momento conviviale che è seguito, ci siamo premurati  di usare prodotti “etici”, quali quelli di Libera o del Mercato Equo-Solidale COOP, di utilizzare stoviglie biodegradabili  e di non sprecare il cibo riportando a casa gli avanzi  con le doggy –bag  di nostra creazione. Certo non sono avanzati i muffin alla banana, protagonisti del nostro cortometraggio “Storia di una banana” , insieme invito a non sprecare e metafora del nostro progetto.

Muffin alla banana

Per  approfondire la nostra storia e il nostro progetto visitate  il nostro sito internet: www.ilsaporedelbene.wordpress.com

Ancora un grazie all’onorevole Maria Chiara Gadda ed Ettore Terribili per essere stati con noi, al dirigente scolastico, ai docenti, al personale ATA e  a tutti coloro che hanno reso possibile questa serata.

Lunedì  25 febbraio 2019  la  5 C  ha presentato a genitori e docenti  il  proprio progetto di alternanza scuola lavoro. È stato un momento davvero emozionante durante il quale abbiamo avuto il piacere di ospitare il nostro tutor Ettore Terribili di Coop Lombardia e l’Onorevole Maria Chiara Gadda, alla cui legge ci siamo ispirati per la nostra IFS.

Abbiamo ripercorso  tutte le tappe del nostro lavoro: studio, esperienze, incontri, fino alla elaborazione della business idea e alla scelta della cooperativa come forma di impresa.

“Il sapore del bene” è un market solidale che  nasce dall’idea di utilizzare  un bene confiscato alla mafia per redistribuire eccedenze alimentari. La  sua specificità è che i prodotti vengono anche scambiati con ore di lavoro presso altre cooperative così chi riceve un prodotto collabora a sua volta a far del bene agli altri: il circuito  del bene si autoalimenta  e la dignità delle persone viene salvaguardata e valorizzata.

Grazie all’intervento dell’on. Gadda abbiamo potuto confrontare  il nostro market virtuale con le realtà che la legge 166/2016 ha fatto nascere in tutta Italia e constatare come  un grande cambiamento parta proprio dai nostri comportamenti quotidiani.  Per questo, anche nel momento conviviale che è seguito, ci siamo premurati  di usare prodotti “etici”, quali quelli di Libera o del Mercato Equo-Solidale COOP, di utilizzare stoviglie biodegradabili  e di non sprecare il cibo riportando a casa gli avanzi  con le doggy –bag  di nostra creazione. Certo non sono avanzati i muffin alla banana, protagonisti del nostro cortometraggio “Storia di una banana” , insieme invito a non sprecare e metafora del nostro progetto.

Muffin alla banana

Per  approfondire la nostra storia e il nostro progetto visitate  il nostro sito internet: www.ilsaporedelbene.wordpress.com

Ancora un grazie all’onorevole Maria Chiara Gadda ed Ettore Terribili per essere stati con noi, al dirigente scolastico, ai docenti, al personale ATA e  a tutti coloro che hanno reso possibile questa serata.


Torna su