Liceo Scientifico Statale Arturo Tosi > Archivio contenuti > In evidenza: notizie in primo piano > Prima Giornata nazionale in memoria delle vittime del COVID
Ultima modifica: 18 Marzo 2021

Prima Giornata nazionale in memoria delle vittime del COVID

Giovedì 18 marzo

Prima Giornata nazionale in memoria delle vittime del COVID

PER NON DIMENTICARE

Il decreto legge, già approvato dalla Camera dei deputati il 23 luglio 2020, in un testo risultante dall’unificazione dei disegni di legge, porta le firme dei  deputati Mulè, Gelmini, Carfagna, Bagnasco.

Art. 1. (Istituzione della Giornata nazionale in memoria delle vittimedell’epidemia di coronavirus) 1. La Repubblica riconosce il giorno 18  marzo di ciascun anno quale Giornata nazio­nale in memoria delle  vittime dell’epidemia di coronavirus, di seguito denominata ‘Giornata  nazionale’, al fine di conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone decedute a causa di tale epidemia. 2. In occasione della  Giornata nazionale, in tutti i luoghi pubblici e privati è osservato  un minuto di silenzio dedicato alle vittime dell’epidemia. 3. La  Giornata nazionale non determina gli effetti civili di cui alla legge  27 maggio 1949, n. 260.

Art. 4. (Celebrazione della Giornata nazionale negli istituti scolastici di ogni ordine e grado) 1. Nella Giornata nazionale, le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, nell’ambito della loro autonomia, possono promuo­vere iniziative didattiche, percorsi di  studio ed eventi dedicati alla comprensione e al­l’apprendimento dei  temi relativi alla diffu­sione dell’epidemia di coronavirus e  all’im­pegno nazionale e internazionale profuso per il suo  contenimento e per garantire assi­stenza alle comunità e alle persone  colpite.

Il 18 marzo sarà la Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid. Minuto di silenzio in ogni luogo pubblico e privato

In questa circostanza ci permettiamo di invitare la comunità scolastica tutta alla visione del “corto”.

“Io sono…Italia” prodotto da Rai Cinema e dall’Associazione Cultura Italiane, in collaborazione con Rai Teche con il patrocinio del Ministero della Cultura e di Rai per il Sociale.

Potrà essere occasione per non disperdere la memoria di chi ha dato la propria vita in questo frangente, di coloro che ci hanno lasciati, del sacrificio straordinario che il nostro paese ha compiuto, e ancora compie, in questi drammatici mesi.


Torna su