Liceo Scientifico Statale Arturo Tosi > In evidenza: prossimi eventi

In evidenza: prossimi eventi

2 giugno 20

2 giugno 2020 Festa della Repubblica – Il Presidente Mattarella : “L’Italia – in questa emergenza – ha mostrato il suo volto migliore. Sono fiero del mio Paese.”

Riportiamo di seguito alcuni dei passaggi essenziali dell’Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione del “Concerto dedicato alle vittime del coronavirus” nel 74° anniversario della Festa Nazionale della Repubblica

<< …Stretti tra il dolore per la tragedia che improvvisamente ci è toccato vivere e la volontà di un nuovo inizio. Di una stagione nuova, nella quale sia possibile uscire al più presto da questa sorta di incubo globale. … Accanto al dolore per le perdite e per le sofferenze patite avvertiamo, giorno per giorno, una crescente volontà di ripresa e di rinascita, civile ed economica. … La nascita della Repubblica, nel 1946, segnava anch’essa un nuovo inizio. Superando divisioni che avevano lacerato il Paese, per fare della Repubblica la casa di tutti, sulla base dei valori di libertà, pace e democrazia. … Quello spirito costituente rappresentò il principale motore della rinascita dell’Italia. … Dobbiamo avere piena consapevolezza delle difficoltà che abbiamo di fronte. La risalita non sarà veloce, la ricostruzione sarà impegnativa, per qualche aspetto sofferta. Serviranno coraggio e prudenza. …

Abbiamo detto tante volte che noi italiani abbiamo le qualità e la forza d’animo per riuscire a superare anche questa prova. Così come abbiamo ricostruito il Paese settant’anni fa.

Lo abbiamo visto nelle settimane che abbiamo alle spalle. … Abbiamo toccato con mano la solidarietà, la generosità, la professionalità, la pazienza, il rispetto delle regole. Abbiamo riscoperto, in tante occasioni, giorno per giorno, doti che, a taluno, sembravano nascoste o appannate, come il senso dello Stato e l’altruismo. … Siamo orgogliosi di quanto hanno fatto tutti gli operatori della sanità e dei servizi essenziali, che – spesso rischiando la propria salute – hanno consentito all’intera nostra comunità nazionale di respirare mentre la gran parte delle attività era ferma. Siamo grati ai docenti per la didattica a distanza, agli imprenditori che hanno riconvertito in pochi giorni la produzione per fornire i beni che mancavano per la sicurezza sanitaria, alle donne e agli uomini delle Forze dell’Ordine, nazionali e locali, alla Protezione Civile, ai tanti volontari, che hanno garantito la sicurezza e il sostegno nell’emergenza….

c’è qualcosa che viene prima della politica e che segna il suo limite.

Qualcosa che non è disponibile per nessuna maggioranza e per nessuna opposizione: l’unità morale, la condivisione di un unico destino, il sentirsi responsabili l’uno dell’altro. Una generazione con l’altra. Un territorio con l’altro. Un ambiente sociale con l’altro. Tutti parte di una stessa storia. Di uno stesso popolo. …

Adesso dipende anche da noi: dalla nostra intelligenza, dalla nostra coesione, dalla capacità che avremo di decisioni efficaci.

Sono convinto che insieme ce la faremo. Che il legame che ci tiene uniti sarà più forte delle tensioni e delle difficoltà.

Ma so anche che la condizione perché questo avvenga sarà legata al fatto che ciascuno, partecipando alla ricostruzione che ci attende, ricerchi, come unico scopo, il perseguimento del bene della Repubblica come bene di tutti. Nessuno escluso.

Domani mi recherò a Codogno, luogo simbolo dell’inizio di questo drammatico periodo, per rendere omaggio a tutte le vittime e per attestare il coraggio di tutte le italiane e tutti gli italiani, che hanno affrontato in prima linea, spesso in condizioni estreme, con coraggio e abnegazione, la lotta contro il coronavirus.

Desidero ringraziarli tutti e ciascuno. L’Italia – in questa emergenza – ha mostrato il suo volto migliore.

Sono fiero del mio Paese.>>

Il testo integrale è reperibile al link

29 maggio 20

Il 31 maggio di ogni anno ricorre la “Giornata Mondiale senza Tabacco” indetta, dal 1988, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per sensibilizzare e incoraggiare le persone a smettere di fumare, dati gli effetti negativi del fumo sulla salute umana e sull’ambiente.                                           Oggi venerdì 29 maggio dalle 10:30 alle ore 12:30, sul canale youtube, DeA Formazione propone uno speciale webinar ideato con gli esperti dell’Istituto Nazionale dei Tumori, in collaborazione con l’Italian Climate NetworkSalute Donna Onlus, e con il patrocinio del UNric-Centro Regionale delle Nazioni Unite. Esperti, ricercatori e divulgatori affronteranno il tema dal punto di vista sanitarioambientale e della comunicazione sulle giovani generazioni, per comprendere quali siano gli effetti, perché è importante dire no al tabacco, e come bisogna comportarsi anche in riferimento alla pandemia che stiamo vivendo.

Referente Progetto Salute e Ben.Essere: Prof.ssa Grazia Malnati

22 maggio 20

23 maggio 1992- 23 maggio 2020

#PalermoChiamaItalia

è  l’iniziativa dedicata alla memoria delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio organizzata ogni anno dal Ministero dell’Istruzione e dalla Fondazione Falcone.

Il tema di questa edizione è ‘Il coraggio di ogni giorno’ che vede quali protagonisti i tanti cittadini che si distinguono nel quotidiano per l’impegno straordinario e l’etica del dovere, anche in questi mesi di emergenza del Paese.

Domani sarà possibile partecipare all’iniziativa su Rai Uno seguendo le trasmissioni  ‘Uno Mattina in Famiglia’ e ‘Rai sì’.

La commemorazione avrà inizio alle 8.35 (circa) con video messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Molti momenti significativi si susseguiranno per l’intera giornata.

Per ulteriori informazioni e dettagli sul programma è possibile consultare le pagine  del Ministero dell’ Istruzione  e della Fondazione Falcone. Sui due siti saranno progressivamente caricati materiali, foto, schede.

16 maggio 20

Concorso Ambasciatori di Diritti Umani : MATILDE TORRESAN vince la XII Edizione- BRAVISSIMA!!!!!!

Per il quarto anno consecutivo il nostro Liceo sale sul gradino più alto del podio!

Società Umanitaria, Lega Internazionale per i Diritti dell’Uomo (L.I.D.U.) e Società Italiana per la Organizzazione Internazionale (S.I.O.I) dal 2008 promuovono il progetto Ambasciatori dei Diritti Umani con il fine di far conoscere lo spirito che anima la Dichiarazione dei Diritti Umani e sensibilizzare i giovani all’uso responsabile della libertà. Quest’anno il tema del concorso è stato AMBIENTE E DIRITTI UMANI, argomento che interessa in prima persona ogni studente.

Il progetto è un vero e proprio percorso iniziato con la conferenza di apertura del 10 dicembre 2019, durante la quale gli studenti hanno avuto l’onore di poter incontrare Manlio Frigo, Professore Ordinario di Diritto Internazionale – Università degli Studi di Milano e Presidente della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale, Sezione Lombardia, Simone Molteni, Direttore Scientifico Life Gate e il filosofo Salvatore Veca.

Con il professore Sardi si sono svolte delle lezioni in preparazione alla stesura del saggio, tenutasi il giorno 8 febbrario u.s. Insomma, una esperienza ricca di incontri significativi.

Il 12 maggio u.s. si è svolta la cerimonia virtuale di premiazione cui hanno partecipato il prof. Sardi e Matilde che ha fatto un semplice ed efficace discorso di ringraziamento dove, in primis, ha ricordato il nostro Liceo e le ottime opportunità che offre.

Il docente referente  prof. A. Sardi

9 maggio 20

9 maggio 2020 FESTA DELL’EUROPA

La festa dell’Europa  celebra la pace e l’unità in Europa.  Quest’anno ricorre il 70° anniversario della dichiarazione Schuman  in cui l’allora ministro degli Esteri francese ha  immaginato il primo tassello una nuova forma di cooperazione politica per l’Europa, che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee.

Oggi, dopo la faticosa ed entusiasmante costruzione dell’Unione Europea, siamo tutti insieme davanti ad una sfida epocale: le istituzioni dell’UE rendono  omaggio ai numerosi cittadini europei che, in uno spirito di solidarietà, stanno aiutando la nostra Unione ad attraversare l’emergenza coronavirus.  Essi costituiscono la realizzazione concreta del motto dell’Unione: UNITI NELLA  DIVERSITA’

testimonianze   #EuropeansAgainstCovid19

dichiarazione di Schuman

4 maggio 20

Quando la Scuola e l’unità fanno la forza anche nei momenti difficili!

Un plauso e congratulazioni agli alunni di 4^A di questo Istituto, Liceo scientifico “A.Tosi”, che il giorno 30.04.2020 hanno partecipato alle Olimpiadi raffaellesche di Urbino nella ricorrenza del cinquecentenario della nascita di Raffaello, insieme ad altri 65 gruppi di tutta Italia.

L’impegno profuso li ha visti posizionarsi con un brillante 6° posto a livello nazionale, nelle Olimpiadi raffaellesche, con risposte esatte 20/20.

Gli alunni della 4^A, sono:

ANDREOLI ANDREONI GABRIELE, BELOTTI REBECCA, BRANCA CHIARA, CAPUTO ELISA, DE CINQUE ALICE,

FABBRIS DANIELE, FUMAGALLI BEATRICE ELISA, LURAGHI LORENZO, MAI ALICE, MATALONI ALESSANDRO,

MOCCHETTI MATILDE, MOLINA DMITRI, PIGNI FRANCESCA, PRANDONI LISA, RAPETTI VIOLA, RE ELEONORA,

REALE ALESSIA, RIVOLTA TOMMASO, SPADARO, ELENA, TAIE’ FEDERICO, VITA MARIA ANASTASIA.

Un ringraziamento va alla Dirigente per aver concesso questa opportunità agli studenti del nostro Liceo.

La referente al progetto

Prof.ssa B.M.Caminiti

1 maggio 20

BUON PRIMO MAGGIO – Intervento del Presidente Sergio Mattarella

Proponiamo alcuni passaggi dell’intervento del Presidente della Repubblica in occasione della Festa del lavoro:

«Viviamo questo Primo maggio con il pensiero all’Italia che vuole costruire il suo domani. Non ci può essere Repubblica senza lavoro, come afferma solennemente il primo articolo della nostra Costituzione. Il lavoro è stato motore di crescita sociale, economica, nei diritti, in questi settantaquattro anni di Repubblica. Perché il lavoro è condizione di libertà, di dignità e di autonomia per le persone. Consente a ciascuno di costruire il proprio futuro e di rendere l’intera comunità più intensamente unita. 
….
A partire dal lavoro si deve ridisegnare il modo di essere di un Paese maturo e forte come l’Italia.
 …
Oggi, mentre celebriamo in modo così diverso dal consueto questo Primo maggio, non possiamo non riconoscere gli importanti traguardi di giustizia sociale conseguiti attraverso le battaglie dei lavoratori e delle loro organizzazioni sindacali, efficaci strumenti di progresso ed eguaglianza.

La ripresa è possibile perché nei quasi due mesi precedenti siamo riusciti ad attenuare molto la pericolosità dell’epidemia. Dobbiamo difendere questo risultato a tutela della nostra salute.

Questo richiede un responsabile clima di leale collaborazione tra le istituzioni e nelle istituzioni.
So che possiamo fare affidamento sul senso di responsabilità dei nostri concittadini – manifestato, in questo periodo, in misura ammirevole dalla loro quasi totalità – perché, nelle nuove condizioni, ci si continui a comportare con la necessaria prudenza.

Attraversiamo un passaggio d’epoca pieno di difficoltà. Riusciremo a superarle.

Buon Primo maggio

Il testo integrale dell’intervento è disponibile al link seguente:

INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SERGIO MATTARELLA

25 aprile 20

25 aprile 2020 LXXV Anniversario della Liberazione

Il 75° anniversario  della Liberazione cade in un momento drammatico per il nostro paese e per il mondo intero. Ma noi non dobbiamo dimenticare il significato di quel 25 aprile in cui gli Italiani sono insorti contro il nazifascismo, dando compimento  ad anni di resistenza e di lotta cruenta.

La sera del 25 aprile 1945  Radio  Busto Arsizio lancia al mondo la notizia delle Liberazione.

E oggi , attraverso internet, i ragazzi delle scuole  superiori di Busto Arsizio in collaborazione con ANPI   vogliono ricordare quei giorni.

Il  messaggio che il senatore Rossi –recentemente scomparso –  ci ha lasciato in eredità : libertà, lavoro, dignità;  la rivendicazione del legame indissolubile tra la Resistenza e la Costituzione repubblicana, attraverso le parole di Norberto Bobbio ;  i canti di  lotta e di  libertà e  il  Canto degli Italiani ci accompagnano  in un ricordo e in una promessa:

 #noirestiamo liberi

 Hanno collaborato : ANPI- sezione G. Castiglioni; Istituto professionale  Verri; Liceo  artistico, musicale e coreutico Candiani -Bausch; Liceo scientifico statale “Arturo Tosi”

23 aprile 20

GIORNATA MONDIALE della LETTURA

Nella giornata mondiale del libro vi segnaliamo le recensioni e i consigli di lettura degli studenti di 5F, redattori della rubrica Scaffale aperto, presente nel Blog Scrivere&Comunicare 3.0.

Per loro continua l’attività didattica a distanza, così come l’attività d’alternanza avviata nel 2017 in collaborazione con l’azienda madrina Varenews.

Buona lettura!

21 aprile 20

22 aprile – GIORNATA INTERNAZIONALE della MADRE TERRA

Due mesi fa ci siamo salutati a scuola non immaginando che non ci saremmo toccati più ma solo visti e sentiti da lontano. Eppure, mai come in questo momento in cui i confini del nostro spazio sono i muri della nostra casa, ci accorgiamo dell’insensatezza di tutti confini degli stati e comprendiamo di essere abitanti dell’unica casa comune, cittadini dell’unico pianeta, tutti responsabili del futuro nostro e della Terra.

Il 22  aprile, Giornata  internazionale della Madre Terra, il dott.  Agostinelli  ci avrebbe guidato  in  una riflessione sull’Antropocene,  la nuova era geologica segnata dall’impatto sull’ambiente dell’attività umana.  Non potendo incontrarci fisicamente,  ci ha inviato quattro brevi lezioni in cui partendo dall’effetto serra e dalle questioni climatiche ci accompagna alla riflessione sui nostri stili di vita e sull’attuale pandemia.

Mario Agostinelli,attualmente presidente dell’associazione Energia felice e collaboratore di Laudato si’, Associazione per il clima, la cura della terra, la giustizia sociale

Effetto serra: i meccanismi del cambio climatico

Il clima dell’antropocene

Clima e vivente, cura della Terra, stili di vita

Le emergenze “oltre” la pandemia

Bibliografia-e-sitografia


Torna su