Alternanza Scuola Lavoro: qualche parola dal prof. Rosazza.

Il prof. Rosazza, docente di Disegno e Storia dell’Arte, racconta la sua esperienza di referente ASL per la classe 5E.

1. Lei è diventato referente dell’ASL solo nell’ultimo anno, ma se ne è interessato sin dall’inizio. Quali sono state le sue impressioni/opinioni?

Essendo i primi che partivano con quest’esperienza, all’inizio è stato abbastanza problematico, ma durante l’anno scorso e, soprattutto, quello corrente, i ragazzi hanno lavorato bene e si sono impegnati molto. L’ASL, in particolare nella forma dell’IFS, non solo costringe i ragazzi a cooperare e riflettere sulle proprie inclinazioni e competenze, ma mette anche gli studenti in relazione con problemi comuni nel mondo del lavoro, come rispettare i tempi di consegna o dover imparare a utilizzare programmi informatici in poco tempo. Nel complesso, dunque, ritengo che sia stata un’esperienza positiva e piuttosto arricchente. Da rivedere la burocrazia e il sistema di valutazione.

2. Come ha visto crescere i ragazzi nel corso dei tre anni?

In generale, soprattutto nell’ultimo biennio, li ho visti molto coinvolti e disponibili, anche nel dedicare più ore al progetto, in particolare quest’anno, nonostante siano in Quinta e, tra le varie interrogazioni e verifiche, il tempo che resta è spesso esiguo. Inoltre, ho notato una graduale presa di coscienza delle proprie capacità che ognuno è riuscito a valorizzare impegnandosi in un compito determinato.

3. Ritiene di aver imparato qualcosa da questa esperienza? Se sì, cosa?

Mi è stata utile per meditare sulla didattica: ho ricevuto uno stimolo significativo che mi ha portato a rivalutare forme di attività di gruppo che coinvolgano la classe attorno a un progetto di approfondimento, come strumento didattico per valorizzare le competenze dei singoli e la capacità di lavorare in team.

Quindi, più che un’apertura sul mondo del lavoro, ridotta ai pochi contatti con l’azienda tutor, l’ASL è stata un’occasione per ripensare alla didattica interna e a nuove possibilità di insegnamento, soprattutto con i ragazzi più grandi.

 

Yasmin Atef 5E

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.