The HERstory

“HERstory”: ecco come la Nasa ha definito la prima passeggiata spaziale tutta al femminile compiuta il 18 ottobre da Christina Koch e Jessica Meir.

La prima donna ad aver effettuato una passeggiata spaziale fu Svetlana Savitskaya, che uscì dalla stazione spaziale sovietica Salyut 17 nel 1984. Da allora la partecipazione femminile sulle stazioni spaziali si intensificò fino a tagliare il traguardo che oggi festeggiamo, anche se molti di noi vorrebbero diventasse la normalità, come ha giustamente sottolineato l’astronauta statunitense Tracy Caldwell Dyson, che ha alle spalle 3 passeggiate spaziali compiute nel 2010.

L’uscita dalla Stazione Spaziale Internazionale era inizialmente programmata per marzo, ma a causa della mancanza di tute della misura giusta è stata rimandata. Per l’occasione Jessica Meir ha postato una sua foto su Twitter dove indossava la tuta e ha commentato “sarà molto più spettacolare una volta passato il portellone”. Portellone che viene oltrepassato prima da Koch alle 13.38 (ora italiana) e subito dopo dalla compagna con il fine di aggiustare l’unità di ricarica delle batterie, guastatasi pochi giorni prima. Un ruolo importante viene ricoperto anche da Luca Parmitano, astronauta italiano capo dell’equipaggio Expedition 61 dal 1° ottobre, che ha mosso a distanza il braccio robotico per aiutare le colleghe nella riparazione.

Nonostante la prima passeggiata spaziale di una donna risalga a circa 35 anni fa, il presidente Trump, durante la chiamata con le astronaute, dicendo che “questa è la prima volta per una donna al di fuori della Stazione Spaziale” confermò ancora una volta la propria ignoranza, stavolta in fatto di Spazio. Meir dunque si sentì in dovere di correggerlo, rimarcando che 14 donne prima di loro hanno compiuto una passeggiata spaziale e che questa era la prima volte che due donne si trovavano al di fuori dell’Iss nello stesso momento; differenza che però il presidente sembrò non riuscire a cogliere.

Tagliare questo traguardo è stato duro e faticoso ma finalmente è stato possibile, dimostrando ancora una volta l’inestimabile valore e la determinazione delle donne. La conquista di questo obbiettivo è solo il primo capitolo di una nuova, fantastica, HERstory.

Emma Maini 1B

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 4.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0 (from 0 votes)
The HERstory, 4.0 out of 10 based on 2 ratings

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.