Serie TV: Il nostro modo di vedere il mondo influenzato da uno schermo.

Ora che tutto si è fatto sempre più digitale, quanto siamo influenzati dalle Serie TV?

Grazie alla facilità con cui è possibile accedere ad internet ed alla vasta scelta di contenuti disponibili, nell’ultimo decennio il mondo ha conosciuto uno sviluppo esponenziale delle piattaforme di streaming on demand. Soprattutto ora, dopo più di un mese dall’inizio dell’emergenza Covid-19, molti ragazzi hanno iniziato maratone quasi infinite di programmi per passare il tempo. Grazie all’iniziativa Solidarietà Digitale del ministero, infatti, diverse piattaforme hanno deciso di proporre gratis i propri contenuti o, per lo meno, estendere il servizio di prova gratuita e facilitarne l’accesso.

Ma perché sentiamo la necessità di spendere così tanto tempo davanti ad uno schermo?

 

Oltre che per il semplice intrattenimento, esiste anche una motivazione scientifica: “serie TV molto emotive e con personaggi nei quali ci immedesimiamo stimolerebbero i centri nervosi a rilasciare endorfine, gli ormoni del benessere.” Ad affermarlo è una ricerca pubblicata dalla Royal Society Open Science.

Gli studiosi hanno sottoposto a 169 volontari la visione d’un film molto drammatico, che raccontava la storia di un bambino disabile. Altri 68 volontari hanno invece guardato un documentario considerato a minor impatto emotivo.

Per misurare il rilascio di endorfine si è, quindi, preso in considerazione un indicatore indiretto, la soglia del dolore: i volontari, prima e dopo la visione, hanno mantenuto la posizione da seduti appoggiandosi con la schiena contro un muro e sono stati cronometrati. Come risultato, chi ha guardato il film strappalacrime ha resistito il 13,1% più a lungo dopo la visione. Mentre chi ha guardato il documentario ha desistito con un tempo inferiore del 4,6%.

 

Nonostante questo, in un mondo virtuale dove tutto sembra possibile, con 007 che si lanciano da palazzi o serie TV che raccontano la vita dal punto di vista di un killer, alcune persone iniziano a preoccuparsi delle ripercussioni sulle generazioni più giovani e delle sempre maggiori emulazioni.

“Le serie tv e i programmi che vediamo in televisione plasmano la nostra idea del mondo” dice un’altra ricerca, pubblicata sulla rivista Group Processes&Intergroup Relations. Secondo lo studio, i personaggi con cui ci identifichiamo ci influenzano a tal punto, da trasformare la nostra idea sugli altri e sulle relazioni. Tuttavia, tale suggestione può essere sia positiva che negativa, riducendo i pregiudizi verso una famiglia musulmana (è questo il caso studiato nella ricerca) o spingendo gli adolescenti a compiere atti estremi come l’autolesionismo. E’ il caso della serie Netflix Tredici: uno studio ha dimostrato -pur non essendo certi della correlazione con la serie- che, nei 3 mesi seguenti al rilascio negli Stati Uniti, il tasso di suicidi ha avuto un incremento del 28,9% rispetto ai 4 anni precedenti. E, se non bastasse il rischio di emulazioni, un altro punto critico è il tempo passato davanti allo schermo, che in Italia raggiunge in media le 6 ore al giorno. Quindi ciò che fa pensare è che negli ultimi anni, e specialmente in questo periodo di evidente disagio, gli adolescenti si interfacciano col mondo esterno quasi esclusivamente attraverso il piccolo schermo.

 

Per quanto possa essere piacevole e coinvolgente guardare Serie TV, è molto importante tener sempre a mente che ciò che viene mostrato è parte di un copione, con controfigure e sistemi di sicurezza. Oltre a questo, però, bisogna ricordare che, pure se con molte polemiche, le serie TV hanno permesso di trattare apertamente argomenti prima considerati tabù. Grazie a questo i giovani, sottoposti ad uno stimolo continuo, si accostano in maniera diversa a temi d’interesse comune, hanno la mente aperta nei riguardi della diversità, crescendo “più in fretta” perché già catapultati nella realtà dei Social-media e di Internet. Allora, dopo centinaia di ore di Serie, con quanta sicurezza possiamo dire di essere ancora gli stessi?

 

Matteo Crucitti 2G

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 9.0/10 (10 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: -1 (from 3 votes)
Serie TV: Il nostro modo di vedere il mondo influenzato da uno schermo., 9.0 out of 10 based on 10 ratings

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.