Chiarore.

Fredda oscurità invade l’anima,

portandomi cecità improvvisa

che non mi permette di sentir nulla:

solo stare nel silenzio assisa.

 

Il cuore, smarrito in un labirinto

senza fine, s’è fatto ormai di ghiaccio,

mentre cerca il suo gomitolo rosso.

Piano riesce a riprendersi il suo spazio.

 

Riporta speranza la calda luce

e, liberandolo dalle catene,

a sussultar l’animo suo induce.

 

Mentre la fiamma piano si consuma,

soffocata dalla sua cera viene:

per aiutarlo la sua vita sfuma.

 

Ilaria Furlato 4B

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.