La Nave dei Folli.

Vela nella spuma precipitata

guarda sul ponte: un’ombra dilaga,

oppressa e sola le tasche indaga,

cerca quella verità smisurata

 

per la quale ha dato tutto e vaga

nell’opaca distesa sconfinata,

mente dalle catene liberata

con la chiave della ragione piaga.

 

Lucciole perse muoiono lontano,

come spettri nelle libere strade,

stanchi di sembrare per altri sani,

 

stanchi del limite che li pervade,

scelgon ciò che fa sentir uragani,

la follia che la realtà evade.

 

Caterina Reni 4B

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.