Proiezioni Mentali.

Cosa ne sarà della mia vita

quando dei cinque anni alla fine

la mente dovrà essere chiarita

per scegliermi un futuro affine?

 

Quel che desidero mi è ignoto,

ma forse a quel che non so anelo,1

quel forse che mi apre un gran moto

di possibilità in cui congelo.2

 

Come una foglia da mite brezza3

sospinta, io mi lascio trasportare:

del futuro non esiste certezza,4

 

l’unica costante è dubitare.5

Del domani questa è la bellezza:

tante sorprese ti puoi aspettare.

 

 

 

Vanessa Piccaluga 4B

 

  1. Marsilio Ficino: “Non so cosa voglio; forse non voglio quel che so e voglio quel che non so”
  2. Giacomo Leopardi: “Il forse è la parola più bella del vocabolario italiano, perché apre delle possibilità, non certezze… Perché non cerca la fine ma va verso l’infinito”
  3. Giuseppe Ungaretti, Soldati
  4. Lorenzo il Magnifico, Trionfo di Bacco e Arianna
  5. Roberto Gervaso: “L’unica certezza è il dubbio”
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.