Viva la Vida dei Coldplay.

Esperimento n°10 di traduzione a parole di un brano musicale

La canzone inizia con un ritmo molto marcato e prorompente, creato da un colpo d’arco staccato dei violini, che richiama subito all’attenzione e comunica una connotazione “imperiale”, di importanza al brano.

Questo ritmo è mantenuto per tutto il pezzo e viene accentuato dai colpi ritmici di una campana, dalla batteria e dal suono dei piatti che si percepisco come colpi lontani.

Tuttavia, finita l’introduzione, si viene aggrediti da una sensazione di “dissonanza” con la voce del cantante e i violini, che si aggiungono successivamente e che vanno a definire una linea fluida e dolce, che scivola sul ritmo marcato della base. Questa discordanza suscita un senso di malinconia.

Continuando con l’ascolto, sembra che la struttura si ripeta, come se voglia raccontare una storia ciclica, con leggere variazioni, ma che continua a riprodursi nel tempo.

Matteo Crucitti 4G

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.