Impotente, tetro, teatro.

Quando la guerra s’avvicina.

Impotente, tetro, teso teatro

dei corpi immobili, all’ombra di…

un uomo che sovrasta1 le docili

menti e spegne vite come luci.

 

Campi di distruzione2 sono ora

letti per un sonno eterno, nero

il fumo che attraversa le strade,

bruciate dal rancore e dall’odio.

 

Puro coraggio, giallo e azzurro,

sfodera una spada spezzata, ma

resiste il fiore della speranza3.

 

Sono fragili le grandi pedine,

che ora si frantumano4 nel frastuono

di questa gara dell’inutilità5.

 

1 “L’uomo che sovrasta” è il titolo del piccolo fumetto scritto da un personaggio di “Storia di una ladra di libri” di Brian Percival, per spiegare alla protagonista cosa rappresentasse Hitler per lui che era ebreo.

 

2 “Fields of distruction” è un’espressione utilizzata dai Dire Straits nel brano “Brothers in arms”.

 

3 Nel quadro “Guernica” di Pablo Picasso, un cadavere regge ancora in mano una spada spezzata, simbolo di un inutile martirio, ma anche un fiore, simbolo di speranza per un futuro migliore.

 

4 Nel primo film di Harry Potter, “La pietra filosofale”, si vede bene come gli scacchi a grandezza umana con cui Ron, Harry ed Hermione devono giocare si frantumino in mille pezzi quando eliminati dalla partita.

 

5 “Gara dell’inutilità” è un’espressione utilizzata da Edoardo Bennato nella canzone “A cosa serve la guerra”.

 

Chiara Gritti 4G

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.