A Sergej.

Soldato, leggo attonito il belfiore

dei tuoi gentili anni caduto e dico:

“Anche tu sei tra quelli

che al momento di marciare non sanno

che a guidarli è il loro nemico?”

Immagina, soldato

una pace che nasce e che non muore.

E che non fosse solo un’illusione

la favola bella che m’ha ingannato.

Credevo che cose come la guerra

non le avrei viste mai,

in nessun luogo sulla nostra Terra.

E ora, invece, vedo te

che inizi ad amare la vita e il mondo

costretto alla fine a sparargli contro.

 

Citazioni:

vv.1-2 Foscolo, “In morte del fratello Giovanni”

vv.3-5 Bertolt Brecht “Al momento di marciare molti non sanno”

vv.6-7 John Lennon “Imagine”

vv.8-9 D’annunzio “La pioggia nel pineto”

vv.10-12 Rodari “Promemoria”

vv.13-15 Erich Maria Remarque “Niente di nuovo sul fronte occidentale”

 

Andrea Castelli 4G

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.