Mio padre.

Erï insieme volpë e leone. (1)

Adesso non combatti neanche più (2)

per nascondere le tue debolezze, (3)

perché le forze tï abbandonano.

 

Un po’ più il là, uomo canuto e bianco, (4)

su di me porto il tuo nome, mentre(5)

stai vivendo con animö onesto(6)

l’ultimo atto della commedia. (7)

Letizia Ferrari 4G

 

  1. Bisogna adunque essere golpe a conoscere e’ lacci, e lione a sbigottire e’ lupi.” MACCHIAVELLI “il Principe”
  2. e le forze ti abbandonano non combatti neanche più” COCCIANTE “A mio padre”
  3. anch’egli un uomo con le sue debolezze.” ROBIN WILLIAMS “Mio padre”
  4. Movesi il vecchierel canuto et biancho” PETRARCA
  5. e ho portato il tuo nome un po’ più in là” QUASIMODO “Al padre”
  6. È dolce invecchiare con l’animo onesto come in compagnia di un buon amico.” PLUTARCO
  7. La vecchiaia è il compimento della vita, l’ultimo atto della commedia.” CICERONE
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia il tuo commento per primo

Rispondi

L'indirizzo email non sarà pubblicato.